Biografia


Il tenore Roman Pichler proveniente da Bressanone in Alto Adige é vincitore di concorsi internazionali come "Feruccio Tagliavini"2016 a Deutschlandsberg (3° posto, premio del pubblico, premio della critica, premio tenore) e "Accademia Belcanto" a Graz (1° posto nel 2014, 3° posto 2013).

 

Dopo essersi laureato in architettura all'universita tecnica di Graz nel 2011, Roman Pichler decise di sequire la sua passione per il canto e cominció a studiare al Johann-Joseph-Fux-Conservatorio di Graz da Natela Nicoli e presso l'università delle arti di Graz. Ha frequentato corsi di perfezionamento con Kurt Widmer, Francisco Araiza, Giacomo Aragall, Angelika Kirchschlager, Eteri Lamoris, Stefanie Kopinits, Claudia Rüggeberg e Maris Skuja.

 

Tra le rappresentazioni operistiche ricordiamo il ruolo del primo sacerdote nell'opera "IL PRIGIONERO" di Luigi Dallapiccola all'opera di Graz; Nemorino nell'opera "L'ELISIR D'AMORE" di Donizetti ai Südtiroler Operettenspiele a Bolzano e Bressanone; duca di Mantova in "RIGOLETTO" di Verdi a Mautern e Graz; Quint e Prologo in „THE TURN OF THE SCREW“ di Britten e Monostatos nel "FLAUTO MAGICO" di Mozart al MUMUTH Graz; Max nell'opera per bambini "DER FREISCHÜTZ – KURZ UND BÜNDIG" di Carl Maria von Weber presso il Teatro al Palais KUG e Don Curzio nell'opera di Mozart "LE NOZZE DI FIGARO" al castello Kirchstetten.

 

Nel genere dell'operetta Roman Pichler ha interpretato i seguenti ruoli: Alfred in "DIE FLEDERMAUS" di Strauss presso il teatro comunale di Bolzano; Jan Janicki in "DER BETTELSTUDENT" di Carl Millöcker in una tournée della compagnia Johann-Strauss-Operette-Wien attraverso la Germania; conte Boni in "LA PRINCIPESSA DELLA CIARDA" e Zsupan in "LA CONTESSA MARIZA" di Kálmán, Caramello in "UNA NOTTE A VENEZIA" e Alfred in "DIE FLEDERMAUS" di Strauss e Dr. Siedler in "AL CAVALLINO BIANCO" di Benatzky ai Südtiroler Operettenspiele a Bolzano e Bressanone; Edwin nell'operetta "LA PRINCIPESSA DELLA CIARDA" di Kálmán al Festival estivo Schloss Kittsee ed ai Operettenspiele Murau e Gustl nella "FRÜHJAHRSPARADE" di Stolz alle Kasematten Graz.

 

La vasta attività concertistica ha portato il tenore a festival in tutta l'Europa. Il suo repertorio di musica sacra comprende tra altre le seguenti opere: "WINTERREISE" di Schubert; "REQUIEM" di Mozart; "LA CREAZIONE" e "STABAT MATER" di Haydn e "PETITE MESSE SOLENNELLE" di Rossini, "Il Messia" di Romberg, "Le ultime 7 parole di Cristo sulla Croce" di César Franck e un'ampia varietà di messe (Schubert, Haydn, Mozart, Nicolai, Gounod).

 

Roman Pichler attualmente vive con la sua famiglia a Graz in Austria. Nel 2018 si esibirà come Obadjah nella "ELIAS" di Mendelssohn nella Herzjesukirche Graz e in Friesach, come Uriel in una performance all'aperto dell'oratorio di Haydn "DIE SCHÖPFUNG" alla fine dell'800 ° anniversario della diocesi di Graz-Seckau ai Triebener Tauern, come 1. Jude in "SALOME" di Richard Strauss all'Opera di Graz, così come Stanislaus nel "VOGELHÄNDLER" di Zeller al festival Südtiroler Operettenspiele.